Un cardiologo ha confermato l'impianto del sistema SureScan e l'avvenuta riprogrammazione del pace-maker in modalità SureScan.

Il sistema pace-maker SureScan può essere scansionato alle seguenti condizioni

  • Per l'uso di un sistema clinico MRI con cilindro magnetico e campo magnetico statico di 1,5 Tesla (T)
  • Lo scanner funziona in “modalità normale”.
  • Per l'uso di sistemi a gradiente con Slew Rate max di <e; 200 T/m/s per asse
  • SAR corpo intero max < 2 W/kg e SAR bobina testa < 3,2 W/kg
  • Monitorare la funzione emodinamica del paziente durante la scansione MRIusando almeno uno dei seguenti sistemi:
    • ECG
    • Pulsossimetria
    • Misurazione non invasiva della pressione sanguigna

Durante la scansione MRI deve essere presente un defibrillatore esterno. (E' controindicato l'uso di bobine locali di sola trasmissione o bobine locali di trasmissione e ricezione posizionate direttamente sopra il sistema di stimolazione.)

Il paziente è pronto per la scansione MRI.

Ulteriori dettagli sono disponibili nel manuale.
Informazioni sugli esami MRI in combinazione con Advisa DR MRI™ SureScan® A3DR01 ed elettrodi SureScan® limitati sicuri per la MRI

Dopo l'esame MRI

  • Accertarsi che la modalità MRI SureScan sia programmata su OFF da un cardiologo.

Ulteriori dettagli sono disponibili nel manuale.

Tutti i sistemi pace-maker SureScan MRI sono MRI conditional per scansione MRI corpo intero (secondo autorizzazione CE)

MRI corpo intero

Approvato per l'uso in determinate condizioni MRI (MR Conditional).Informazioni dettagliate sulla procedura d'impianto, indicazioni, controindicazioni, avvertenze, precauzioni, potenziali eventi indesiderati e specifici MRI
Ulteriori dettagli sono disponibili nel manuale.